content top

SCALOPPINE AL RUBINIO DI AGO

Che dire? non possiamo non pubblicare questa ricetta del nostro amato amico Augusto Bellotto che, oltre ad essere un grande intenditore di vini, è anche e soprattutto un talentuoso chef.
Grazie Ago.

Scaloppine di Vitello al Rubinio
Preparazione:
Priva le fette di fesa di vitello di eventuali parti grasse.
Tagliale, in modo da ottenere delle piccole scaloppine di 6-7 centimetri di diametro e incidi i bordi con 2-3 taglietti, in modo che non si arriccino durante la cottura. Disponile, 1 alla volta, fra 2 fogli di carta da forno e battile con il batticarne, per assottigliarle leggermente.
infarina le scaloppine. Versa una manciata abbondante di farina in un piatto, passaci le scaloppine da entrambi i lati e scuotile, per eliminare l’eccesso. Stendile su un foglio di carta da forno, senza accavallarle.
Cottura:
Sciogli 40 grammi di burro e un filo d’olio in una larga padella, finché sarà spumeggiante.
Aggiungi le fettine di carne, lasciale rosolare 1-2 minuti per lato, regola di sale e pepe e toglile dalla padella, tenendole in caldo fra 2 piatti.
Versa il Rubinio IGT nella padella, fallo evaporare, lascia addensare leggermente e rimetti le scaloppine nella padella.
Scaldale su entrambi i lati, per avvolgerle nel condimento.

Servire in abbinamento con RUBINIO IGT – Marco Vercesi Vignaiolo in Oltrepo’

Ti potrebbe interessare anche:

  1. Scaloppine alla Napoletana
  2. CHIAVARI 12/05/2013 “Vino… naturlamente…vino…”
  3. “Sulle strade del vino” dal Blog Tovino 05/03/2015
  4. TAKE PUGLIA 24-25-26 MAGGIO 2013
  5. Vignaiolo in Oltrepo’… di MIRELLA VILARDI su OLTRE



Leave a Reply