content top

La zuppa di pesce.

Per 4 persone:

1 Kg di pesce misto: scorfano, gallinella, san pietro, pesce prete, tracina, calamari e seppie teneri, gamberi
500 g di cozze
500 g di vongole
3 spicchi d’aglio
500 g di polpa di pomodoro
1 ciuffo di prezzemolo
peperoncino quanto basta
sale e olio extravergine d’oliva quanto basta
8 fette di pane casereccio

Pulisci tutti i pesci squamandoli, tagliando le pinne, levando le interiora. Aprili e separali dalla testa e dalla lisca.
In poca acqua fai cuocere le teste e le lische per crearti un brodetto che poi aggiungerai al resto della zuppa di pesce.
Pulisci bene le cozze e le vongole e falle cuocere in una padella con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio fino a quando saranno aperte; togli l’aglio.
Pulisci e taglia a rotelle le seppie e i calamari, e lava bene i gamberi.
In un tegame capiente fai dorare due spicchi d’aglio nell’olio, poi levalo e aggiungi la polpa di pomodoro schiacciata con la forchetta, il prezzemolo tritato fino fino, e condisci con il sale e il peperoncino.
Gira e fai cuocere per 5 minuti; adesso aggiungi le seppie e i calamari e falli cuocere per qualche minuto prima di aggiungere i pesci più teneri.

Aggiungi il brodetto di pesce che hai tenuto da parte ma prima passalo al setaccio per eliminare eventuali spine.
Gira con attenzione per non sfasciare i pesci e fai cuocere per circa 15 minuti.
Prima di finire la cottura della zuppa di pesce, aggiungi una parte delle cozze e delle vongole insieme al sugo di cottura.
Lascia da parte il resto dei molluschi per dividerli nei vari piatti in un secondo momento.

Nel frattempo, con un pennello da cucina, ungi le fette di pane e falle bruscare in forno; se ti piace puoi passarle anche con uno spicchio d’aglio.

Metti due fette di pane in ogni piatto (fondo), dividi i vari pesci e appoggiali sul pane, aggiungi le cozze e le vongole che hai tenuto da parte e versaci il brodo di cottura caldo.

La zuppa di pesce è pronta per essere gustata…

Al posto di mettere due fette intere di pane casereccio, puoi tagliarlo a rettangolini e fare dei crostini più piccoli.
Ti consiglio di farne un po’ di più da servire anche a tavola per accompagnare la zuppa di pesce.

Ideale è l’abbinamento con il nostro SAN DONE’

Ti potrebbe interessare anche:

  1. La Ribollita e la nostra Barbera.
  2. Cinghiale al Re di Bric
  3. Spaghetti alla Barbera e noci.
  4. Orecchiette alle cime di rapa
  5. Spezzatino con piselli.

Tags:


Leave a Reply