content top

I vitigni aromatici e semiaromatici.

La questione di quali siano i vitigni aromatici è in realtà un po’ controversa, ognuno dice la sua… e forse ci vorrebbe un agronomo! Ad ogni modo ciò che ci hanno insegnato a “scuola” è che i vitigni “aromatici” sono quattro, Gewurztraminer, Brachetto, Moscato (Bianco, Giallo, Nero, Rosa, d’Alessandria,…) e Malvasia (Bianca, di Candia, di Basilicata, Bianca Lunga, del Lazio, di Casorzo, di Lipari, di Sardegna, di Schierano, Istriana, Nera di Basilicata, Nera di Brindisi, Nera di Lecce, …), poi esistono i cosiddetti “semiaromatici” tipo Prosecco, Müller Thurgau, Sauvignon Blanc, Riesling Renano, Aleatico, Sylvaner, ecc., e infine, ovviamente, ci sono i vitigni a bacca “neutra”.

Tags:


Leave a Reply