content top

AUTOCTONO SI NASCE… GO WINE MILANO 23/01/2014

Martedì 14 Gennaio 2014 00:00
L’associazione Go Wine inaugura l’anno 2014 a Milano con una serata dedicata ai vini autoctoni italiani, in programma giovedì 23 gennaio presso le sale dell’Hotel Michelangelo****.

Il riferimento è legato al libro “Autoctono si nasce…” pubblicato da Go Wine Editore e ad altre iniziative che hanno sempre visto l’associazione privilegiare la cultura e la comunicazione a favore dei vitigni-vini di territorio. Il banco d’assaggio vedrà protagonista una qualificata selezione di aziende italiane direttamente presenti; un’Enoteca completerà il panorama della degustazione.

Appuntamento dunque con un’importante selezione di vini, espressione di terroir nascosti e dai sapori nuovi, per un irripetibile viaggio tra i più insoliti e rari autoctoni italiani.

Programma:
Ore 16,00 -18,30: Anteprima: degustazione riservata ad un operatoti professionali (giornalisti, enoteche, ristoranti, wine bar)
Ore 18,30 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati. Nel corso della serata breve conferenza di presentazione.

Tutte le Aziende presenti al banco d’assaggio:
6 Mura – Giba (Ci); Antica Cascina dei Conti di Roero – Vezza d’Alba (Cn);
Associazione Produttori “Crota ’d Calos” – Calosso (At);

Associazione Produttori Schioppettino di Prepotto – Prepotto (Ud);
Barbaglia Sergio – Cavallirio (No); Bottega del Vino di Dogliani – Dogliani (Cn);

Brandolini Alessio – San Damiano Al Colle (Pv);

Bricco Maiolica – Diano d’Alba (Cn); Cà di Tulin – Cisterna d’Asti (At);

Calatroni – Montecalvo Versiggia (Pv); Cantine Olivella – Sant’Anastasia (Na);

Cascina Gilli – Castelnuovo Don Bosco (At);
Castelcosa – Az. Vit. Furlan – San Giorgio della Rich.da (Pn);

Consorzio Moscato di Scanzo – Scanzorosciate (Bg);
Citra Vini – Ortona (Ch); Consorzio Vini Mantovani – Mantova;
Farnese vini – Ortona (Ch); Fattoria dell’Agresto – Certaldo (Fi):

Fattoria di Gratena – Arezzo (Ar); Faravelli Antonio – Montù Beccaria (Pv);

Gigante Adriano – Corno di Rosazzo (Ud); Gostolai – Oliena (Nu);

Il Dominio di Bagnoli – Bagnoli di Sopra (Pd); Il Roncal – Cividale del Friuli (Ud);
La Marmocchia – C.da Serravalle (Bo); Le Battistelle – Monteforte d’Alpone (Vr);

Leone de Castris – Salice Salentino (Le); Longanesi Daniele – Bagnacavallo (Ra);

Marco Vercesi – Montù Beccaria (Pv);

 Molinetto – Francavilla Bisio (Al);

Montalbera – Castagnole Monferrato (At);
Paride Iaretti – Gattinara (Vc); Pizzulin Denis – Prepotto (Ud);
Podere ai Valloni – Boca (No); Rolej – Cavaglià (Bi);

Rovatti Carlo – Casteggio (Pv); Suliè Vini sui Lieviti di Leo Ricci – Susegana (Tv);

Tavoletti Raffaele & Co. – Controguerra (Te);
Tenuta Casteani – Gavorrano (Gr); Tenuta Torre Zecchei – Valdobbiadene (Tv);

Vigna degli Estensi – Senigallia (An).

In Enoteca:
Arnaldo Caprai – Montefalco (Pg); Borgo del Tiglio – Brazzano di Cormons (Go);
Bea – Pinerolo (To); La Montagnetta – Roatto (Cn);
La Tosa – Vigolzone (Pc); Les Cretes – Aymavilles (Ao);
Marotti Campi – Morro d’Alba (An); Moschioni – Cividale del Friuli (Ud); Scubla Roberto – Premariacco (Ud);
Stanig – Prepotto (Ud); Vigna Traverso – Prepotto (Ud); Zidarich – Duino Aurisina (Ts).

I Vitigni protagonisti:
Arneis (Piemonte); Barbera (Piemonte);

Canaiolo (Toscana); Cannonau (Sardegna);

Catalanesca (Campania); Carignano (Sardegna);

Cortese (Piemonte); Croatina (Lombardia); Erbaluce (Piemonte);

Freisa (Piemonte); Friulano (Friuli); Friularo (Veneto);

Fumin (Valle d’Aosta); Gamba di Pernice (Piemonte);

Glera (Veneto); Gratena ( Toscana);

Lacrima di Morro (Marche); Lambrusco Mantovano (Lombardia);

Montepulciano (Abruzzo e Marche);

Malvasia (Emilia Romagna); Malvasia Bianca (Toscana);

Malvasia di Schierano (Piemonte);

Moscato di Scanzo (Lombardia); Nebbiolo (Piemonte);

Negroamaro (Puglia); Nero di Troia (Puglia);

Pecorino (Abruzzo); Pignoletto (Emilia Romagna); Pignolo (Friuli);

Refosco dal Peduncolo Rosso (Friuli), Ruchè (Piemonte);

Sagrantino (Umbria); Schioppettino (Friuli); Trebbiano (Abruzzo);

Uva Longanesi (Emilia Romagna);

Verdicchio (Marche); Verduzzo ( Friuli);

Vermentino (Toscana); Vitovska (Friuli).

Il costo della degustazione per il pubblico è di € 18,00 (€ 12,00 Soci Go Wine, Rid. soci associazioni di settore € 15,00).

L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata.

L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2014.

Per informazioni:..
Associazione Go Wine – tel. 0173 364631 e-mail info@gowinet.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ti potrebbe interessare anche:

  1. Noi e GO WINE il 15/03/2012 Hotel Michelangelo “I VINI DI LOMBARDIA”
  2. GO WINE – BIANCHI LIGURI vs ROSSI OLTREPO’
  3. Roma 24/09/2013 GO WINE… Buono… non lo conoscevo!!!!
  4. 15-16-17/11 WEEK END DELLA DEGUSTAZIONE – MILANO
  5. Vignaiolo in Oltrepo’… di MIRELLA VILARDI su OLTRE



Leave a Reply